Aiutaci
Sponsor

Logo Gruppo Fondiaria


Logo Sasa


Logo Castelvecchio


Logo Trudi


Logo Provincia Gorizia


Logo Città di Monfalcone
Partner

Logo Alto Adriatico


Logo Navico


Logo Movendo


Logo Syac


Logo Tecnoteca


Logo KoraComunicazione


Logo Harken


Logo Lofu
 
L'incontro coi bambini del Gaslini

Trudi_margh

Stamattina alle 11.00 Margherita è stata ospite all’istituto Gaslini di Genova insieme a Giusy Battain, fondatrice di A.B.C. Burlo onlus, Romedio e Raciel, il fratello e il fidanzato, di Laura Jelmini, l'instancabile responsabile dell'ufficio stampa,  delle infermiere del Burlo Katia e Roberta e di altri amici.

All'arrivo in reparto Margherita è stata accolta da bellissimi addobbi creati per l'occasione, con tante margherite e scritte di benvenuto.

Alla piccola delegazione triestina hanno fatto da guida il professor Vincenzo Jasonni, primario di Chirurgia, le caposala Sonia e Fernanda e tutto il personale medico e infermieristico ha partecipato con entusiasmo all'evento.

Durante la permanenza al Gaslini Margherita ha incontrato molti bambini, circa una cinquantina, di tutte le età. Numerosi erano anche i genitori, che preventivamente informati, hanno voluto partecipare e per l'occasione avevano preparato insieme ai loro piccoli, altrettanti disegni e pensieri di solidarietà da portare al Burlo di Trieste.

disegni

Margherita dice di essere rimasta stupita dal coinvolgimento dei bambini, anche quelli più piccoli, nell'iniziativa Libera La Vita Libera Le Vele. Hanno capito il senso del gemellaggio tra bimbi di città diverse ma che soffrono allo stesso modo, compreso lo scopo dell'Associazione ABC che vuole aiutare sia i bambini che i loro genitori, sono rimasti stupiti e incuriositi dal viaggio affrontato da Margherita e l'hanno inondata di domande.

Ora Margherita ripartirà da Genova più ricca, sia di esperienze di mare che umane e con un altro carico importante da consegnare a Trieste, per completare il collegamento idealmente, da testimonial d'eccezione, tra coloro che affrontano quotidianamente la loro sfida per la vita.