Aiutaci
Sponsor

Logo Gruppo Fondiaria


Logo Sasa


Logo Castelvecchio


Logo Trudi


Logo Provincia Gorizia


Logo Città di Monfalcone
Partner

Logo Alto Adriatico


Logo Navico


Logo Movendo


Logo Syac


Logo Tecnoteca


Logo KoraComunicazione


Logo Harken


Logo Lofu
 
L'emozionante accoglienza...

arrivo_panorama

Foto di Jacopo Raule

Ieri hanno sparato anche dei colpi a salve e vedere tante persone dopo due settimane di solitudine mi ha emozionato e confuso.

Appena ormeggiato mi hanno subito chiamata a terra per i saluti e la mia simbiosi esclusiva con la barca, mettendo i piedi a terra è finita, ma lo sapevamo tutt'e due che sarebbe stato così.

arrivo_panorama2

Foto di Jacopo Raule

Mi hanno accolto i familiari, mio fratello Romedio, la sua fidanzata Giulia, il mio fidanzato Raciel che è stato il primo ad uscire ad accogliermi, la zia Laura Jelmini, amici, le infermiere "angeli" del Burlo, immancabili Katia e Roberta, i mastri d'ascia del Cantiere Alto Adriatico che hanno portato per salutarmi anche il loro piccolo gioiello Feather 14',  il nucleo solido degli amici del circolo di Rapallo che mi hanno offerto un supporto indispensabile, Maurizio Manzoli e Marco Cimarosti, mio maestro velico spirituale all'epoca delle regate insieme al mondiale di Etchells di Auckland  e autorità, Carlo Croce, il Presidente dello Yacht Club Italiano che mi ha regalato il guidone del circolo, il professor Vincenzo Jasonni Primario della Chirurgia del Gaslini e sua moglie Alessandra, il Comandante Cairo, Umberta Croce adetta stampa dello YCI.

arrivo_accoglienza

Foto di Jacopo Raule

Dopo i festeggiamenti sono ripartita subito con Raciel verso casa per festeggiare un'occasione importante e irripetibile, gli 80 anni di mia nonna Silvana. Stamattina eravamo già sul cancello di casa e ci aspettava con la mamma per riabbracciarmi. Ce l'ho fatta a tornare in tempo... Tempi perfetti, brava barca e vento!

Ho sentito il resto della famiglia, mio papà che non è potuto venire a Genova a causa di impegni di lavoro ma che mi ha scritto il più bel complimento che potevo ricevere: "Brava sei un vero marinaio!", i miei fratellini a Sona, Anna, Carlo e Greta e la mia mamma in seconda Teresa che mi ha aiutata procurando la carne sottovuoto dal suo macellaio di fiducia e altre cose buone per la cambusa del viaggio.

Mi sembra incredibile di essere di nuovo al punto di partenza, ma con un bagaglio più ricco, di avventure di mare e di calore ed espressioni di umanità. Quando ho aperto il sito, che non vedevo da Brindisi, perchè a causa dell'umidità il mio computer faceva le bizze, ho trovato tutti i messaggi degli amici e di persone che non conoscevo, tutti che mi incoraggiavano, con parole profonde, di affetto sincero: sono tanto contenta che il messaggio di amore e di speranza che volevo portare sia arrivato e in così tanti abbiano risposto.

Domani sarò di nuovo a Genova per portare a termine la mia missione: visitare i bambini del Gaslini, sotto la guida eccezionale del professor Jasonni, e consegnare loro i disegni preparati con amore dai bambini del Burlo e dagli scolari della scuola Duca d'Aosta di Monfalcone, appesi ai peluche Trudi.

Penso che l'incontro con i bambini sarà il momento più importante, come è stato stupendo poter aiutare per qualche pomeriggio i bambini al Burlo a preparare i disegni insieme alle volontarie dell'ABC e alle infermiere.

Per concludere, vorrei farvi vedere ancora il regalo che mi ha preparato mio mamma nelle notti insonni in attesa del mio ritorno, usando i suoi colori per far parlare il cuore...

sognoMargherita

"Per te, Meg! Una piccola cosa dalla tua mamma per rendere meno pesante la tua assenza e, soprattutto, per rendere concreto il tuo sogno, sperando si avveri grazie alle eroiche imprese di persone che, come te, credono si possa contribuire con la propria, alla felicità degli altri".