Aiutaci
Sponsor

Logo Gruppo Fondiaria


Logo Sasa


Logo Castelvecchio


Logo Trudi


Logo Provincia Gorizia


Logo Città di Monfalcone
Partner

Logo Alto Adriatico


Logo Navico


Logo Movendo


Logo Syac


Logo Tecnoteca


Logo KoraComunicazione


Logo Harken


Logo Lofu
 
La prima bambina a bordo

Eppursimuove

La sera della presentazione del progetto allo Yacht Club Adriaco a Trieste, ero in barca e stavo controllando le ultime cose quando si avvicina una coppia con una bimba con lo sguardo sveglio e curioso. La invito a salire: “Vuoi vedere la barca in anteprima? Prima che arrivino tutti?”. Lei non si è fatta pregare e così Rachele è stata la prima bambina a vedere la barca. Penso che per i bambini uno spazio piccolo e organizzato come la barca sia più rassicurante di una grande casa e a Rachele la barca è piaciuta molto. Ho parlato poi con mamma Rita e papà Marco che mi hanno raccontato di essere venuti da Ferrara per vedere la barca e assistere alla presentazione del progetto. Qualche giorno dopo ci siamo tenuti in contatto via e-mail, perché volevo conoscere meglio Rachele e la sua famiglia e Rita mi ha scritto:

Ti ringraziamo moltissimo per la fotografia che hai scattato con Rachele sull’AA38 che ci ricorda una bella serata, la conoscenza con molte persone coraggiose e interessanti, un bel viaggio nella magnifica Trieste.

Siamo partiti da Ferrara per vedere la splendida imbarcazione frutto del sapiente lavoro del Cantiere Alto Adriatico, e abbiamo trovato anche molto altro: un’iniziativa a favore dei bambini chirurgici, sostenuta da genitori coraggiosi, medici straordinari e amici generosi, come te; abbiamo respirato la passione per il mare, espressa in mille forme, e la capacità di farne il fulcro intorno a cui raccogliere idee e speranze per realizzare un progetto; siamo stati ospiti di un accogliente yacht club, l’Adriaco, partecipando ad una piacevolissima serata.

Ti inviamo qualche foto della nostra Rachele, “una montanarina che ama il mare”, ovvero le forti emozioni della natura: ben diverse dalle sfumature lievi e dalle minime variazioni a cui siamo abituati vivendo in pianura. Abbiamo scelto immagini di castelli di neve e mare trasparente.

rachele_mareMa vogliamo anche raccontarti di una recentissima esperienza che, sebbene assai meno seria di quanto possa essere per molti bambini del Burlo, ci ha fatto sentire più vicini all’iniziativa A.B.C.

L’estate scorsa Rachele è stata ricoverata una settimana presso la clinica pediatrica dell’Arcispedale Sant’Anna di Ferrara. Abbiamo vissuto le preoccupazioni e la fatica, ma anche la partecipazione dei genitori ai problemi di ciascuno. Abbiamo anche trovato aiuto in una realtà che ti vogliamo segnalare: il Biblù.

biblu

Si tratta di un vecchio autobus in cui i volontari dell’Associazione Onlus CIRCI di Ferrara hanno allestito una biblioteca per i bambini e i ragazzi ricoverati nel Dipartimento Pediatrico: è collocato nel giardino adiacente al reparto, dove spicca per i suoi vivaci colori e disegni, per le tendine e gli scaffali ricolmi di libri e giocattoli. Chi può muoversi ci può entrare per giocare o leggere; chi non può muoversi dal letto è invece raggiunto dai volontari - tutti simpatici e affettuosi - che portano un grosso carrello di libri e giochi per i piccoli pazienti di tutte le età, prestando assistenza nella scelta dei testi e dei giocattoli e offrendosi per la lettura animata dei libri. La loro presenza è stata di grande aiuto per superare il disagio del ricovero: il giro del carrello e dei volontari del Biblù era un momento molto atteso, la scoperta di libri illustrati e giocattoli sempre nuovi era una distrazione e al contempo una occasione di scoperta. Ora che tutto è passato, spesso ricordiamo il Biblù, dove siamo tornate a giocare, leggere e ringraziare.

Carissimi saluti, buona fortuna per il tuo viaggio e per la riuscita del progetto A.B.C. Burlo… vento in poppa!”

Rita e Marco

rachele_mont

La piccola Rachele mi ha scritto:

Cara Margherita,

fai un bel viaggio intorno all’Italia. Spero che sia bello il tuo viaggio e stai bene attenta che la barca non affondi! Spero che il mare sia tranquillo. Ti mando due bei disegni per farti compagnia.

Volevo anche dirti che nel Biblù il mio scaffale preferito era dedicato a CACCHE, PUZZE E ALTRE SCHIFEZZE!”

Ciao da Rachele

disegni_rachele

Tranquilla cara Rachele starò attenta. Vi ringrazio per le belle parole e vi aspetto alla partenza!