Aiutaci
Sponsor

Logo Gruppo Fondiaria


Logo Sasa


Logo Castelvecchio


Logo Trudi


Logo Provincia Gorizia


Logo Città di Monfalcone
Partner

Logo Alto Adriatico


Logo Navico


Logo Movendo


Logo Syac


Logo Tecnoteca


Logo KoraComunicazione


Logo Harken


Logo Lofu
 

Presentazione della AA38'

Argomento:

Il 25 gennaio è stata inaugurata e presentata al pubblico l'imbarcazione che userà Margherita per la sua traversata. La protagonista ci racconta l'evento dal suo punto di vista...

varoVenerdì 25 gennaio 2008 si è tenuta la presentazione ufficiale del progetto “Libera la vita, libera le vele” di A.B.C. Associazione Bambini Chirurgici del Burlo Garofolo, presso lo Yacht Club Adriaco di Trieste.

Per tutto il giorno i ragazzi del Cantiere Alto Adriatico hanno lavorato incessantemente sulla barca per prepararla in tutto il suo splendore alla prima presentazione ufficiale. I presidenti dell'A.B.C., mio fratello Romedio in veste di tecnico audio-video ed io, nel frattempo, ci siamo occupati dell'organizzazione dell'evento coadiuvati dal direttivo dello Yacht Club Adriaco, che si è dimostrato molto disponibile ed attivo per supportarci nella logistica.

Al tramonto la barca ha fatto il suo ingresso al circolo...

Leggi il resto...

grazie

Posted by Anonymous User at 2008-02-16 21:20
ciao a tutti, sono un'infermiera della chirurgia del Burlo. Giorni fa Margherita è stata nostra ospite, ha giocato con i bambini, li ha aiutati a fare i disegni da portare a Genova, ha parlato con le mamme e con noi. E' stato davvero un bel pomeriggio, e ho conosciuto una bellissima persona.

grazie Margherita
Roberta e le sua colleghe

... Bella serata !

Posted by Anonymous User at 2008-04-01 09:12
Ciao Margherita, ciao a tutti.
Quella sera c'ero anch'io alla presentazione allo YCA, una faccia tra la piccola folla di appassionati accorsi al richiamo di questa impresa che già qualcono ha definito un sogno.

Devo dire che mi ha colpito la tua simpatia, la cordialità delle persone e dell'ambiente, la presenza di "vecchi" marinai come Mauro o come il Nostromo che si aggirava curioso fra i tavoli, tutti lì per sostenere in qualche modo Margherita e la sua impresa.

Non avevo mai sentito parlare di A.B.C., sono sempre stato fortunato in quel senso, ma non si può rimanere indifferenti davanti all'impegno di queste persone così forti o davanti alla tua commozione quando hai citato il tuo caso personale.
Ti ringrazio per questa opportunità e per le emozioni che mi hai dato e spero di vedere presto attivo il link al "real time" della traversata e magari poter comunicare con te quando sarai totalmente presa dalla tua avventura.
Buona vita, Margherita e buon vento!